This site uses cookies. Cookies are used to guide the user and web analytics and help to make this site better and more user friendly. See more: Privacy
OK

11.04.2016

Tendenze: urban gardening.

Entro il 2050, circa l'80% della popolazione mondiale vivrà nelle città e l'approvvigionamento di cibo nelle aree urbane costituirà una sfida. Nuovi esempi di grattacieli residenziali vengono quindi progettati in modo che le terrazze possano essere utilizzate per la coltivazione di ortaggi e verdure. Un esempio di ciò è fornito dal grattacielo "Bosco verticale" di Milano, mentre altri progetti sono in fase di studio in tutto il mondo.

 

La prossima fase: il "vertical farming".

Il "vertical farming" va ancora oltre: ortaggi, frutta o funghi commestibili vengono coltivati tutto l'anno in appositi edifici a più piani. Le piante prosperano sotto luci rosse e blu artificiali realizzate di recente con speciali lampade a LED. Si ha così un sistema di illuminazione concepito su misura per le esigenze dei vegetali. L'umidità e la temperatura sono controllate, così come la composizione della soluzione nutritiva in cui le piante affondano le radici.

 

L'agricoltura verticale è un settore in crescita nelle grandi aree metropolitane: gli esperti prevedono che, nei prossimi 10 o 15 anni, la superficie coltivata verrà quintuplicata. Pionieri in questo campo sono i paesi asiatici, come Giappone, Cina e Corea, dove sono già stati realizzati molti progetti e dove ogni anno vengono prodotti in questo modo diversi milioni di cespi di lattuga.