This site uses cookies. Cookies are used to guide the user and web analytics and help to make this site better and more user friendly. See more: Privacy
OK

14.04.2016

Quando si tratta di centesimi di secondo, Stöckli si affida a WINTERSTEIGER!

Beni Matti e Urs Kälin davanti alla Race NC

Dal 2016, Bernhard "Beni" Matti è direttore del reparto racing di Stöckli. In un'intervista con Urs Kälin, ex sciatore professionista e consulente tecnico di WINTERSTEIGER, Matti parla delle sue esperienze professionali, delle tecnologie di rettifica nello skiservice e delle attrezzature che usa a tale scopo.

 

Urs Kälin: Beni, come si diventa direttori di un reparto racing?

 

Beni Matti: Lo sono diventato gradualmente. 7 anni fa ho iniziato a lavorare per Stöckli come collaboratore del team per i collaudi e mi occupavo molto intensamente anche di skiservice. È stato un mix di "learning by doing": ascoltare, accumulare esperienze, eseguire innumerevoli prove sui materiali, testare strutture per solette, crescere sulla base delle esperienze dei colleghi e, naturalmente, utilizzare le apparecchiature giuste.

 

Urs Kälin: Com'è il service per gli sci da gara di Stöckli?

 

Beni Matti: Da Stöckli tutti gli sci da gara, da quelli per i campionati mondiali a quelli per le squadre giovanili, vengono preparati con apparecchiature speciali. Nella parte delle lamine, gli sci vengono preparati con la Trim NC di WINTERSTEIGER, mentre l'angolo delle lamine inferiori e laterali viene rettificato con una precisione di un decimo di millimetro utilizzando la tecnologia DISC a controllo numerico. Per quanto riguarda la lamina inferiore, arriviamo addirittura al punto che l'angolo può essere modificato manualmente dall'addetto al service solo in casi eccezionali. Nessun'altra tecnologia di rettifica ci assicura una forma delle lamine così precisa.

 

Urs Kälin: E cosa ci dici della lavorazione delle solette?

 

Beni Matti: Per quanto riguarda le solette, per il service da gara ci affidiamo esclusivamente alla Race NC di WINTERSTEIGER. Anche questa macchina per la struttura delle solette è controllata da computer e ci permette di definire numerose strutture per varie tipologie di soletta, condizioni della neve e tipi di sci.

 

Un ulteriore vantaggio di questa macchina è la riproducibilità delle varie strutture. Dobbiamo poter essere sicuri al 100% che una struttura perfettamente funzionante sia assolutamente riproducibile su un altro sci.

 

Urs Kälin: Di che quantità parliamo per Stöckli?

 

Beni Matti: Ogni anno, con la Trim CN e la Race NC di WINTERSTEIGER prepariamo circa 1.600 paia di sci per il mondo delle competizioni (dalla coppa del mondo alla serie C). Nella messa a punto delle lamine, per le squadre giovanili impieghiamo anche la Trimjet di WINTERSTEIGER per motivi di quantità.

 

Urs Kälin: Beni, grazie per l'interessante conversazione.