22.06.2020

Scout: massima precisione nello spazio più piccolo

Il proprietario Hannes Zehetner e il collaboratore del servizio assistenza Franz Mühlbauer
© Klemens Klinger

Da tempo Hannes Zehetner aveva l'idea di automatizzare il laboratorio di skiservice. Tuttavia, aveva sempre esitato a causa dello spazio limitato, infatti una ripida scalinata conduce al laboratorio nel seminterrato. Solo con la nuova Scout, la stazione di skiservice automatica compatta, e la promessa che WINTERSTEIGER si sarebbe occupata di portare la macchina, Hannes Zehetner ha preso la decisione realizzando il proprio desiderio. In occasione di una visita a Bayrischzell, abbiamo scoperto come sta andando con la nuova macchina.

 

WINTERSTEIGER: È da tempo che pensa di investire in una stazione di skiservice automatica. Cosa ha fatto la differenza? 

 

Hannes Zehetner: Il punto cruciale era il trasporto della macchina fin dentro il laboratorio. Se non se ne fosse occupato WINTERSTEIGER, avrei rinunciato! La decisione è stata quella giusta, visto il carico di lavoro del laboratorio. Con la modernizzazione del comprensorio sciistico di Bayrischzell 5 anni fa, sono aumentate anche le esigenze dei clienti in relazione allo skiservice. Il passaggio dalla neve naturale a quella artificiale ha comportato una maggiore sollecitazione sulle lamine e, senza che lo volessimo, il ricorso allo skiservice esterno è diventato sempre più importante per noi. Con la Scout, nel nostro mini-laboratorio possiamo rettificare anche gli sci dei clienti, oltre agli sci a noleggio.

 

WINTERSTEIGER: Quali altri vantaggi offre la Scout Plus?

 

Hannes Zehetner: In precedenza tutti i clienti avevano sci "all-mountain", ora si trovano molti più sci "on-piste". Scout Plus ci consente di soddisfare tutti i requisiti e di offrire anche il servizio racing. Inoltre, il passaggio allo skiservice automatico ha portato a un aumento della qualità con una rettifica pulita delle solette e una geometria ben definita del bordo, proprio come avevamo immaginato. 

 

WINTERSTEIGER: Come procede con lo skiservice per lo sci di fondo?

 

Hannes Zehetner: Alla grande! Abbiamo sempre eseguito rettifiche per lo sci di fondo. Ma era più che altro una questione di casualità se lo sci andava bene. Ora abbiamo memorizzato 2 modelli di rettifica nella Scout Plus, che si adattano molto bene. Non si perderanno più. La parte della calzatura sullo sci di fondo non viene presa in considerazione al momento della lavorazione sulla Scout e anche il più fastidioso "sci da trekking" può essere preparato in modo ordinato. In un inverno con poca neve questo vale oro

 

WINTERSTEIGER: Grazie mille per l'interessante intervista!



Questo sito Web utilizza cookie: per maggiori dettagli sui cookie e sui vostri diritti in qualità di utenti , consultate la nostra informativa sulla privacy. Fate clic su "Accetta tutti i cookie” per accettare tutti i cookie (anche di terze parti) e poter visitare direttamente il nostro sito Web oppure fate clic su "Impostazioni cookie” per gestire autonomamente i cookie.
Impostazioni cookie

Qui è possibile visualizzare e/o modificare le impostazioni dei cookie sui diversi tool utilizzati su questo dominio e sui vostri sottodomini.

Cookie tecnici necessari per le funzioni di base del sito Web. Un * mostra un possibile prefisso o suffisso.
L’ultimo campo di applicazione verrà salvato per consentire agli utenti di essere reindirizzati automaticamente all’ultimo campo.
Per i cookie mirati è possibile stabilire qui le proprie impostazioni.