This site uses cookies. Cookies are used to guide the user and web analytics and help to make this site better and more user friendly. See more: Privacy
OK

11.04.2013

WINTERSTEIGER AG: fatturato record nel 60° anniversario

L’esercizio 2013 inizia con l’ordinativo più grande nella storia dell'azienda.

 Nonostante la difficile congiuntura economica, nel corso dell’esercizio 2012 WINTERSTEIGER AG ha aumentato il fatturato in ogni settore di attività realizzando, con 126,2 milioni di euro, un record per il terzo anno consecutivo.

Il settore della spianatura, che dall’ingresso di KOHLER Maschinenbau GmbH rappresenta il quarto pilastro del Gruppo, all'inizio dell'anno ha portato all'azienda il più grande ordinativo nei suoi 60 anni di storia. La realizzazione del nuovo edificio KOHLER, prevista per il 2013/2014, rappresenta il maggiore progetto di investimento del Gruppo, mentre la strategia di crescita verrà promossa ulteriormente da una nuova struttura aziendale. Con questo insieme di progetti, WINTERSTEIGER ha iniziato l’esercizio 2013 in modo estremamente dinamico.


Gli indici di bilancio dello scorso esercizio delineano un quadro robusto del Gruppo. WINTERSTEIGER ha un buon EBITDA, pari al 10,6% (13,4 milioni di euro), mentre l'EBIT è pari a 6,6% (8,3 milioni di euro).

Dipl-Ing. Reiner Thalacker, presidente del consiglio direttivo, ha commentato le cifre in modo complessivamente molto positivo: «Durante lo scorso esercizio abbiamo integrato KOHLER nel Gruppo e investito molto nel marchio e nel futuro».

 

La quota di capitale proprio è pari a un ragguardevole 46,4% nel Gruppo e al 54,5% nella società madre, WINTERSTEIGER AG. Un valore "eccellente" per il direttore finanziario Roland Greul, MBA: «Siamo ben preparati per il futuro». La quota di esportazione è leggermente aumentata ed è superiore al 90%. WINTERSTEIGER ha investito lo scorso anno 10,4 milioni di euro in ricerca e sviluppo, per una quota di R&S dell’8,2% (6,4% nel 2011).

 

Sviluppo equilibrato dei settori di attività.

I quattro settori SPORTS, SEEDMECH, WOODTECH e Spianatura hanno avuto un andamento positivo e mostrano un quadro equilibrato confrontando i loro fatturati.

 

Il settore SPORTS, con soluzioni complete per il noleggio e il servizio di sci e snowboard, rappresenta ancora il settore principale in termini di fatturato. Grande successo ha riscontrato la filiale russa, capace di acquisire grandi volumi di ordinativi per le Olimpiadi Invernali del 2014 a Sochi.

 

Reiner Thalacker è ottimista per l'esercizio in corso e analizza così le esigenze specifiche del settore SPORTS: «Il 2013 è iniziato con una buona stagione invernale. A causa della stagionalità, in questo settore ci troviamo di fronte a una richiesta sempre maggiore di flessibilità. Con i nuovi prodotti abbiamo risposto a queste esigenze. Il nuovo Discovery 2 è un impianto di servizio di sci completamente automatico, “fatto su misura” per ogni cliente ed estensibile. Il nuovo sistema di deposito e di asciugatura Easystore Flex può essere anch’esso completamente personalizzato». L’area BootDoc, integrata nel settore SPORTS e specializzata in sistemi di analisi del piede e solette personalizzate, cresce come previsto.

 

Il fatturato di SEEDMECH – fornitore di soluzioni complete per la sperimentazione in campo – ha decisamente superato gli obiettivi fissati grazie a uno sviluppo molto positivo in Europa, Russia e Sud America. Anche le prospettive per l'esercizio 2013 sono molto buone. Il Gruppo ripone grandi speranze nei paesi BRIC – Brasile, Russia, parte dell’India e Cina – e negli Stati Uniti. Un ruolo chiave nei mercati SEEDMECH assumono, da un lato, le aziende di Stato – ora con un budget limitato – e, dall’altro, le aziende internazionali, che invece continuano a espandersi. Grande importanza rivestono l’alimentazione mondiale e le bioenergie (biocarburanti). Inoltre, una domanda di qualità sempre maggiore si sta manifestando nell’ambito della sperimentazione in campo. Nel complesso, SEEDMECH è il settore con il più alto potenziale di crescita.

 

Nonostante la difficile situazione – essendosi i mercati ripresi solo in parte dalla crisi economica – anche il settore WOODTECH ha registrato un incremento del fatturato. Un'ulteriore sfida è rappresentata dagli eccessi di capacità presenti a livello mondiale tra i produttori di parquet, target principale di questo settore.

WINTERSTEIGER affronta queste condizioni diversificando i prodotti e sviluppando nuovi settori di attività. Nel novembre 2012 abbiamo acquisito una quota maggioritaria di VAP Gruber Automations GmbH, azienda di Mettmach. VAP fornisce soluzioni per l'automazione e realizza sistemi per la riparazione completamente automatizzata di superfici legnose, distribuiti con il nome "TRC – Timber Repair & Cosmetics". Con i prodotti TRC, la gamma WOODTECH è stata ampliata in modo ottimale e dovrebbe generare un fatturato supplementare con i clienti nuovi ed esistenti. Oltre a ciò, WINTERSTEIGER punta a nuovi settori di attività da sviluppare attorno alle seghe a nastro a taglio sottile, nostro prodotto chiave, in combinazione con l'esperienza di VAP nell’automazione. Un altro asso nella manica è la nuova sega a nastro a taglio sottile DSB Twinhead NG XM, che si contraddistingue per la sua struttura modulare e che verrà ufficialmente lanciata sul mercato nel maggio 2013 in occasione della fiera LIGNA di Hannover.

Con l’integrazione di KOHLER Maschinenbau GmbH, specializzata in spianatura, il Gruppo ha dato vita al quarto pilastro aziendale. Nel complesso, la pianificazione strategica aziendale a lungo termine attuata per l’acquisizione di KOHLER mostra che il settore di attività si sviluppa come previsto. Il nuovo Peak Performer GC con controllo elettromeccanico dello spazio di spianatura dovrebbe innescare un aumento del fatturato e stimolare gli investimenti.

 

Primato negli ordinativi e nei progetti di investimento.

Il 2013 è iniziato per WINTERSTEIGER AG con un eccezionale contratto da oltre 8 milioni di euro, il più grande nella storia della società, che prevede la progettazione e realizzazione da parte di KOHLER di un impianto a nastro trasportatore lungo più di 100 metri per la ThyssenKrupp di Duisburg. Al fine di garantire la crescita futura di KOHLER, nel 2013 verranno fatti investimenti su un nuovo edificio aziendale. Con una cifra complessiva di circa 12 milioni di euro, questo è il più grande progetto di investimento singolo di WINTERSTEIGER. L’avvio del cantiere è previsto per il tardo autunno del 2013, mentre il completamento per il 2014.

Principali caratteristiche del nuovo edificio: terreno: 50.000 m²; ubicazione: zona industriale di Lahr (a 10 km dall’attuale sede di Friesenheim); superficie produttiva: 7.500 m², amministrazione e centro clienti: ca. 2.000 m², investimento complessivo: ca. 12 milioni di euro.

 

I dipendenti al 31 dicembre 2012.

Globalmente WINTERSTEIGER occupa 810 dipendenti, di cui 498 in Austria. A livello di Gruppo, 87 dipendenti sono attivi nel settore R&S. L'apprendistato costituisce per WINTERSTEIGER un elemento portante del successo aziendale. Dopo avere terminato la formazione, quasi il 100% del personale appena qualificato rimane a lavorare da noi. Nel Gruppo vengono attualmente formati 14 ragazze e 59 ragazzi e nel mese di agosto 2013 inizieranno la loro carriera 18 nuovi apprendisti.

 

Nuova struttura aziendale nel 60° anniversario.

Il 2013 è iniziato con la riorganizzazione della struttura aziendale, basata su Business Unit (BU). L'obiettivo della nuova struttura è di essere più vicini ai nostri clienti e conoscere sempre più nel dettaglio il mercato e i prodotti. Le BU hanno infatti lo scopo di seguire lo sviluppo dinamico delle esigenze in modo rapido ed efficiente. Con la fusione delle aree Vendita, Servizio clienti e Sviluppo, l’organizzazione del Gruppo si orienta sempre più incisivamente verso il mercato e la clientela. Obiettivo e compito delle BU è di fornire il prodotto giusto al prezzo giusto e con i giusti costi, nella giusta qualità e al momento e posto giusti.

 

Prospettive per l’esercizio 2013 corrente.

WINTERSTEIGER ha iniziato l'esercizio 2013 con un volume di ordinativi molto buono. La stagione invernale propizia e l’aumentata crescita in Asia e in Sud America costituiscono la base per un anno di successi in tutti i settori. Il presidente del consiglio direttivo Reiner Thalacker commenta: «Per il 2013 ci siamo posti un obiettivo realistico e prudente di circa 135 milioni di euro di fatturato. Dal punto di vista di un Gruppo attivo a livello globale e con una quota di esportazione del 90%, la struttura e l’andamento del mercato sono volatili. Tuttavia, con la nostra strategia di suddivisione in quattro settori fino ad ora siamo stati in grado di compensare bene le fluttuazioni e mantenere una crescita costante».

  • Fatturato del Gruppo: 126,2 Mio EUR
  • EBIT: 8,3 Mio EUR (6,6 per cento)
  • EBITDA: 13,4 Mio EUR (10,6 per cento)
  • Quota di capitale proprio del Gruppo: 46,4 per cento
  • Quota di capitale proprio di WINTERSTEIGER AG: 54,5 per cento
  • Quota di esportazione: 90,1 per cento
  • Spese R&S: 10,4 Mio EUR (quota R&S: 8,2 per cento)
  • Dipendenti nel mondo: 810
  • Dipendenti in Austria: 498